Condivisione dei Dati tra Postazioni Diverse

Tutti i nostri software gestionali si connettono all’archivio dei dati allo stesso modo, di default viene preso un file di Access ( motore JET 4.0 ) e messo nella directory dell’utente che ha avviato il software. Questa scelta si è resa necessaria da quando, con l’avvento di Windows Vista e successivi, occorre essere amministratori per modificare i dati fuori dal proprio spazio utente. Vediamo il percorso per arrivare a questo file:

  • In Windows XP – C:\Documents and Settings\nome-utente\Dati Applicazioni\RGPSoft\nome-programma\nome-programma.mdb
  • In Windows Vista, 7 ed 8 – C:\Utenti\nome-utente\Roaming\RGPSoft\nome-programma\nome-programma.mdb

Il problema principale è che queste directory sono nascoste e quindi occorre inserire tra le opzioni di cartella la visualizzazione delle cartelle nascoste.
Nella maggior parte dei nostri software però, sapere tutto questo non è importante, perché inseriamo un comodo pulsante di backup dell’archivio. In assenza di questo procedimento è comunque possibile copiare il database di default vuoto dalla cartella di installazione del software e più precisamente nella cartella Database.
Qualunque maniera sceglieremo dobbiamo quindi copiare il file dell’archivio in una cartella condivisa in rete e poi effettuare la connessione a questo file da ogni postazione di lavoro.

La connessione dati nel nostro programma Calus
La connessione dati nel nostro programma Calus
La scelta del file in Calus
La scelta del file in Calus

In queste immagini sopra abbiamo scelto di utilizzare Calus, ma lo stesso procedimento può essere fatto in qualsiasi altro nostro software. L’importante è sapere che un archivio Access si apre con una connessione con motore Jet 4.0 o superiore. Una volta terminata questa operazione sarà possibile avere gli stessi dati su più postazioni di lavoro.
In questo articolo non abbiamo considerato il caso della connessione dei programmi verso veri e propri server dati, infatti con un file di Access condiviso è possibile lavorare in piccole realtà e soprattutto all’interno della stessa LAN, mentre con i server è praticamente possibile anche l’accesso ai dati tramite internet.

Una risposta a “Condivisione dei Dati tra Postazioni Diverse”

  1. Nella terza tipologia, e stato rilevato che, generalmente, all’interno di una agenzia o filiale di una medesima banca la circolazione dei dati dei clienti avviene solo tra incaricati del trattamento in possesso di specifici profili di autenticazione e autorizzazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *