Velocità di Caricamento Dati

A prima vista Calus 5 non ha molto di diverso dalla versione 4, ma non è proprio così, infatti sotto abbiamo messo un nuovo motore che permette al programma di gestire molti più dati ed in maniera più veloce. Al  momento stiamo effettuando delle prove con oltre 250.000 articoli di magazzino con altrettanti movimenti ed il tutto è veloce e fluido. Ovviamente ci sono delle particolarità che vanno migliorate, ma nel complesso già ora il programma è ottimo per gestire grandi quantità di dati.
Altra modifica importante riguarda gli ordini a clienti, si tratta di una procedura uguale a quella per i fornitori, con l’unica differenza che poi, quando si farà l’evasione si compilerà una fattura di vendita che potrà anche essere stampata e contabilizzata direttamente dagli ordini. Sempre nella scheda degli ordini abbiamo implementato la stampa di questi con o senza il prezzo all’interno del programma stesso e non più esportandola nel browser di default. Stessa cosa per quel che riguarda la stampa del bilancio aziendale che si trova sempre nella scheda delle fatture.
Abbiamo anche fatto qualche piccola modifica nella finestra dei movimenti inserendo la possibilità di dividere il prezzo totale per la quantità da movimentare, in questo modo sarà più semplice inserire i singoli prezzi a dei prodotti che fanno parte di scatole.
Ultima modifica apportata al programma riguarda la stampa dei codici a barre che ora permette di leggere quello che si è stampato.
In futuro abbiamo intenzione di migliorare sempre di più il software con l’inserimento di sempre nuove caratteristiche, a cominciare dall’importazione dei dati.

Nuove Modalità di Vendita del Seriale

Quando abbiamo messo in vendita le licenze dei nostri software in affitto abbiamo avuto alcuni che si lamentavano per il tipo di acquisto che dovevano fare, acquistare un software a tempo determinato invece che per sempre. Non si fidavano del prezzo che pensavano sarebbe aumentato nel tempo.
Da oggi tutti questi problemi non ci sono più perché ora vendiamo anche un codice seriale di diversa tipologia: permette infatti di attivare una singola postazione per sempre, con aggiornamenti ed assistenza tecnica compresa nel prezzo.
Ovviamente il prezzo è maggiore rispetto all’affitto, ma è logico perché poi non ci saranno più altre spese.
Finora dobbiamo dire che la nuova forma di pagamento non ha avuto molto successo, infatti, al momento, tutti preferiscono pagare per l’affitto del software. Comunque crediamo che per molti si rivelerà vantaggioso l’utilizzo della seconda forma di acquisto, soprattutto per quel che riguarda gli acquirenti degli anni successivi al primo.

Termica Disponibile Gratuitamente

Da inizio 2015 abbiamo deciso di mettere a disposizione gratuitamente il nostro software per la gestione delle manutenzioni periodiche delle caldaie Termica, sia il 2012 che il 2014. Ci siamo resi conto infatti che alcuni dei nostri vecchi utilizzatori ancora usano Termica con conseguenti problemi di attivazione e disattivazione del programma che ad oggi non hanno senso di esistere, visto che il software non è più adatto alla stampa degli allegati, infatti stampa solo i vecchi modelli G ed F. Se desiderate comunque utilizzarlo, potete scaricare il software da questa pagina, sapendo che gli archivi della versione 2012 e la 2014 non sono compatibili ed ovviamente con Calidarium, il nostro ultimo lavoro in fatto di manutenzione di caldaie.

Prorogato il Nuovo Libretto di Impianti

Era strano che in Italia non si prorogasse anche questo, infatti alcune case produttrici di caldaie ed altri impianti, ancora non avevano provveduto a rilasciare i nuovi modelli di libretto di impianto. Noi ci eravamo preparati a questo passaggio, infatti ai nostri clienti avevamo detto che oramai le nuove norme sarebbero entrate in funzione nella prossima stagione, a fine ottobre o al più ad inizio novembre.
In questo modo, ora abbiamo tempo fino al 15 ottobre per terminare il nostro software Calidarium, che però, a nostro parere, dovrà ancora avere le vecchie caratteristiche, in quanto non è possibile cancellare i dati passati, anni di lavoro andrebbero al vento. Ecco perché pian piano, magari dopo alcuni mesi dal fatidico 15 ottobre 2014, elimineremo tutto il superfluo.

Il nostro software per le manutenzioni di impianti termici
Il nostro software per le manutenzioni di impianti termici

Opereremo con calma e faremo le modifiche poco alla volta, per non rischiare di far perdere dei dati preziosi ai vecchi utilizzatori del programma.
Comunque ora il software Calidarium passa, nella scaletta delle nostre priorità, in terza posizione, oramai abbiamo tempo da vendere per migliorare il programma. Intanto abbiamo provveduto anche ad interrompere tutte le campagne pubblicitarie del software, pronti a riprenderle dopo il 15 ottobre 2014.

Condivisione dei Dati tra Postazioni Diverse

Tutti i nostri software gestionali si connettono all’archivio dei dati allo stesso modo, di default viene preso un file di Access ( motore JET 4.0 ) e messo nella directory dell’utente che ha avviato il software. Questa scelta si è resa necessaria da quando, con l’avvento di Windows Vista e successivi, occorre essere amministratori per modificare i dati fuori dal proprio spazio utente. Vediamo il percorso per arrivare a questo file:

  • In Windows XP – C:\Documents and Settings\nome-utente\Dati Applicazioni\RGPSoft\nome-programma\nome-programma.mdb
  • In Windows Vista, 7 ed 8 – C:\Utenti\nome-utente\Roaming\RGPSoft\nome-programma\nome-programma.mdb

Il problema principale è che queste directory sono nascoste e quindi occorre inserire tra le opzioni di cartella la visualizzazione delle cartelle nascoste.
Nella maggior parte dei nostri software però, sapere tutto questo non è importante, perché inseriamo un comodo pulsante di backup dell’archivio. In assenza di questo procedimento è comunque possibile copiare il database di default vuoto dalla cartella di installazione del software e più precisamente nella cartella Database.
Qualunque maniera sceglieremo dobbiamo quindi copiare il file dell’archivio in una cartella condivisa in rete e poi effettuare la connessione a questo file da ogni postazione di lavoro.

La connessione dati nel nostro programma Calus
La connessione dati nel nostro programma Calus
La scelta del file in Calus
La scelta del file in Calus

In queste immagini sopra abbiamo scelto di utilizzare Calus, ma lo stesso procedimento può essere fatto in qualsiasi altro nostro software. L’importante è sapere che un archivio Access si apre con una connessione con motore Jet 4.0 o superiore. Una volta terminata questa operazione sarà possibile avere gli stessi dati su più postazioni di lavoro.
In questo articolo non abbiamo considerato il caso della connessione dei programmi verso veri e propri server dati, infatti con un file di Access condiviso è possibile lavorare in piccole realtà e soprattutto all’interno della stessa LAN, mentre con i server è praticamente possibile anche l’accesso ai dati tramite internet.

La Gestione dei Prodotti in Magazzino

Calus è il nostro software a basso costo per la gestione del magazzino, in questo articolo vedremo come utilizzare la scheda del magazzino, dove è possibile avere le informazioni più importanti sui nostri prodotti.

La scheda di magazzino del nostro software gestionale a basso costo.
La scheda di magazzino del nostro software gestionale a basso costo.

Tutto il programma è strutturato allo stesso modo, ossia liste di valori, abbiamo scelto questo modo di presentare i dati perché così è possibile visualizzare molti prodotti allo stesso tempo, eliminando noiose ricerche. Infatti per ogni riga o prodotto abbiamo informazioni come il carico, lo scarico, le restituzioni dei clienti ( rese ), la giacenza attuale e la quantità da ordinare. Oltre ai valori nella riga è possibile spostarsi con il mouse sul prodotto desiderato e visualizzare un messaggio indicante la foto, il codice a barre, il reparto, lo scaffale, il prezzo di acquisto medio, il prezzo di vendita medio e l’ultimo prezzo di vendita. Come in tutti i programmi che si rispettino abbiamo la possibilità di fare ordinamenti, ricerche e filtri sui dati, vediamo come fare.
Per fare gli ordinamenti dei dati occorre fare click sulle intestazioni di colonna. Soltanto una colonna può essere ordinata in senso ascendente o discendente, nel secondo caso basta fare click su una colonna già ordinata per invertire l’ordinamento stesso. In ogni caso una colonna ordinata è colorata in maniera più scura e ancora più scura se è ordinata in senso discendente.
Per cercare un valore nella lista occorre fare click sul pulsante corrispondente, un cannocchiale, quindi inserire i valori che si desidera cercare. Si può ricercare un valore dalla riga selezionata fino in fondo alla lista oppure iniziare dalla prima riga. Oltre alla ricerca con i classici valori inseriti è possibile trovare un prodotto tramite il lettore di codici a barre configurato appositamente sulla porta seriale.
La funzione forse più utile è però quella dei filtri, infatti con questa è possibile lavorare solo con una parte di prodotti, ad esempio tutti quelli che hanno una certa descrizione o codice interno, oppure quelli all’interno della stessa categoria oppure ancora solo quelli che hanno una giacenza positiva, negativa o uguale a zero.
Inserire, modificare o eliminare i prodotti è un’operazione banale ed allo stesso modo stampare rapporti o etichette.

Fatture Accompagnatorie con Dati della Merce

Abbiamo introdotto un nuovo modello di stampa per le fatture accompagnatorie nel nostro software per il magazzino Calus. Ora invece di stampare la fattura su una pagina HTML è possibile avere l’anteprima di stampa e la stampa direttamente dal programma. Questa nuova caratteristica è utilizzabile solo nelle versioni attivate del software.

Fattura Accompagnatoria in Calus Plus
Fattura Accompagnatoria in Calus

Come si può osservare dall’immagine, nel modello di stampa c’è anche uno spazio per il logo aziendale, per predisporlo basta andare nei dati aziendali e selezionare un’immagine, possibilmente con sfondo bianco, lo stesso della carta su cui stampare. In basso alla fattura sono stati invece inseriti i campi come vettore, aspetto esteriore dei beni, peso della merce ed il numero dei colli. Esattamente quei campi che avevamo inserito dalla versione 3.0 del software.
Con l’uscita di questo aggiornamento abbiamo anche inserito una caratteristica che sicuramente sarà molto gradita ai nostri utilizzatori della versione gratuita: abbiamo eliminato la visualizzazione all’avvio di quel fastidioso banner pubblicitario. Da ora il programma base potrà essere utilizzato senza nessun rallentamento e senza nessun limite. Ovviamente se si desidera utilizzare le caratteristiche avanzate di Calus occorre pagare poco più di 20 euro annuali per 3 postazioni di lavoro, un piccolo prezzo per un grande ed utile semplice software per il magazzino e la fatturazione.

Ultime Manutenzioni Effettuate

Con il rilascio della versione 2.2 di ThermoWin, il nostro software economico per la gestione delle manutenzioni delle caldaie, abbiamo inserito una piccola finestra con le ultime 50 manutenzioni effettuate.

Ultime Manutenzioni Effettuate
Ultime Manutenzioni Effettuate

Per ora non abbiamo inserito la possibilità di modificare le manutenzioni, ma i dati servono solo come riassunto visivo. Riteniamo che questa nuova caratteristica del programma possa aiutare per rendersi immediatamente conto delle manutenzioni fatte ed ancora da fare.

Stampa Allegato F su 1 Pagina

Oggi abbiamo rilasciato la versione 2.1 di ThermoWin, il nostro ormai famoso software per la gestione delle manutenzioni delle caldaie, in quanto semplice ed economico. In questa nuova versione di default viene stampato l’allegato F su una pagina, ma volendo è possibile stampare quello a due pagine precedente, basta spuntare la scelta tra le opzioni del software. Ecco allora il risultato:

Allegato F Caldaie 2013
Allegato F Caldaie 2013

Il programma gestisce i singoli bruciatori come se fossero degli impianti, non come Termica 2014 che invece consente di gestire più bruciatori sullo stesso impianto, comunque permette di lavorare in modo ordinato anche per caldaie con potenza superiore ai 35 kW.
Si ricorda che una volta attivato il software è possibile stampare il documento su tutti i tipi di stampante, perfino quelle ad emulazione e tra questi ricordo anche il driver virtuale per la stampa di documenti in pdf.

Telefonate o Personalizzazioni per Calus

Diffondiamo nel mondo, questo programma in 4 lingue, ormai da diversi mesi, ad oggi sono decine di migliaia gli scaricamenti e per questo dobbiamo fissare delle regole in modo da non avere fraintendimenti. I motivi principali per cui non possiamo accettare telefonate per dare assistenza su Calus sono:

  1. Ogni giorno dovremmo rispondere a decine di chiamate sul numero verde, con soli 24 euro all’anno non ci rientreremmo con le spese.
  2. Le domande sono sempre le stesse e noi dovremmo spiegare a decine di utenti sempre le stesse cose.

I motivi invece per cui non facciamo personalizzazioni di alcun tipo sono:

  1. Anche se in buona fede, di solito il cliente non conosce quello che si può fare o non fare, quanto ci vuole di tempo per delle personalizzazioni, semplicemente perché non conosce la programmazione informatica.
  2. In passato ci sono stati degli episodi che ci hanno fatto eliminare la possibilità di personalizzazioni. La notte vorremmo dormire sonni tranquilli.

Riassumendo, quindi, avvertiamo che non accettiamo telefonate di assistenza per Calus. Se al programma manca qualcosa che voi ritenete utile, avvisateci attraverso la scheda dei suggerimenti. Se il programma non vi piace o non lo ritenete utile così com’è, provate il nostro Minosse. Per avere assistenza o informazioni potete utilizzare il nostro forum sempre a vostra disposizione, così quando si spiega qualcosa lo si fa a tutta la comunità.

Grazie per la vostra pazienza!

Gestire gli Utenti in Calus

In tutti i nostri software la gestione degli utenti è sempre a carico del database e mai del programma, questo perché è sempre meglio avere due strati differenziati piuttosto che uno soltanto. Come potete scoprire nel programma è possibile utilizzare vari provider dati, questo perché abbiamo lasciato la configurazione dell’origine dati aperta, direttamente con la finestra di configurazione del consumer OleDB. Ad esempio è possibile connettere decine di postazioni ad un server centrale come SQL Server di Microsoft o Oracle oppure ancora MySQL su Windows o Linux, l’importante è avere i driver OleDB registrati nel sistema dove viene eseguito Calus ( tra poco rilasceremo insieme a tutti i nostri software un driver OleDB per MySQL scritto interamente da noi in ATL ).

Connessione dati in Calus Plus
Connessione dati in Calus

Per quanto riguarda le impostazioni di lettura e scrittura degli utenti, tutto è a carico del server, quindi è lì che occorre impostare questi privilegi, il programma dal canto suo darà un errore se qualcuno che accede in sola lettura vorrà modificare i dati di una tabella. Per fare la stessa cosa anche con un file di Access condiviso in rete ( consigliato soltanto per alcuni utilizzatori e per archivi piccoli ) occorre configurare un file di sistema, il tutto è spiegato in questo interessante articolo sulla sicurezza dei database Access.
Ovviamente tutto questo lavoro può essere svolto da persone che ne capiscono un poco di amministrazione di server dati, quindi il nostro consiglio è di rivolgersi ad un consulente informatico che vi possa aiutare in questo lavoro.

Filtri, Ordinamenti e Ricerche nei Nostri Software Gestionali

I nostri software gestionali sono organizzati tutti su delle finestre a lista che a prima vista sembrerebbero tutte uguali tra loro, questo è vero, ma ci sono anche differenze più marcate. Innanzitutto ci sono delle differenze tra i nostri prodotti a pagamento e gratuiti, le liste virtuali che consentono di gestire moltissimi dati e con dei tempi di elaborazione minimi ( magari il funzionamento lo spiegheremo nel dettaglio in un prossimo articolo ) sono proprio tipiche dei primi. Poi abbiamo i filtri che nei primi sono in alto alle colonne sotto l’intestazione delle stesse e nei secondi sono solo a pulsanti.

Lista principale degli articoli di magazzino
Lista principale degli articoli di magazzino

Da questa immagine sopra potete vedere come sono strutturati i dati nei nostri software, in questo caso Minosse. Abbiamo una lista di valori che possono essere selezionati ed è possibile operare su di essi. Per ricercare un valore è sufficiente scrivere la parola nell’apposito spazio in alto alle colonne, ovviamente, se trovato, verrà selezionata la riga corrispondente. Possiamo ricercare un valore per ogni colonna visibile e di solito è possibile scegliere le intestazioni su cui lavorare.
I filtri sono semplici da gestire, infatti occorre scrivere i valori da selezionare nelle intestazioni di colonna e fare click su uno dei pulsanti con l’immagine di un filtrino. Possiamo inserire i valori di filtro su più colonne, in questo caso saranno concatenati con l'”AND” logico, ossia saranno visibili solo i dati con il primo valore rispettato ed il secondo, il terzo e via dicendo.
Per quanto riguarda invece l’ordinamento, il funzionamento è il seguente, tipico di qualsiasi lista di Windows: al primo click si ottiene l’elenco ordinato in senso ascendente, quindi dal valore più piccolo al più alto, al secondo click sulla stessa colonna l’ordinamento sarà discendente. Se in una colonna non abbiamo ordinamento, ovviamente al primo click si avrà quello ascendente.
Ad un primo approccio sembra un poco complicato lavorare con le liste, soprattutto se si viene da software gestionali vecchi senza questo tipo di supporto che sembra diventare pian piano lo standard per i programmi aziendali.